Workshop 2014

 


Pier Paolo Pasolini ieri. E oggi?

condotto dal regista David Grieco

Data: 11 dicembre 2014
Orario: dalle 16.00 alle 18.30
Costo iscrizione: gratuito

DavidGrieco_120

“Pasolini detestava di essere imparentato con il neorealismo, a un certo punto qualcuno escogitò una sorta di compromesso inventando per lui il “Neorealismo Poetico”, ma anche questo non lo digerì. In realtà, tutte queste definizioni lasciano il tempo che trovano. Specie per lui. L’idea che si debba sempre etichettare tutto lo mandava in bestia, e in fondo tutto il suo ragionamento sull’omologazione culturale è stato forse scatenato da questa tendenza”.

David Grieco, oltre ad essere stato amico di Pasolini, è stato suo assistente in diversi film.

Il workshop affronterà il tema della trasformazione del Cinema documentario e d’autore dagli anni ’70 ai giorni nostri. Cosa e come è cambiato il modo di fare cinema, dall’ideazione alla realizzazione del film. Gli aneddoti, i ricordi e gli esempi di David porteranno ad alcune considerazioni su cosa si è perso e cosa si è guadagnato in questi ultimi quarant’anni di Cinema.


Dalla cellulosa alla celluloide … e oltre

condotto dallo sceneggiatore Alessandro Valenti

Data: 12 dicembre 2014
Orario: dalle 16.00 alle 18.30
Costo iscrizione: gratuito

AlessandroValenti2_120

Il titolo “Dalla cellulosa alla celluloide… e oltre” riconduce chiaramente agli aspetti tecnici della scrittura cinematografica a tutto tondo. Alessandro, oltre a trattare gli stili di adattamento cinematografico di un libro o la sceneggiatura di un soggetto, racconterà come la fine di un film possa rappresentare l’inizio di una nuova narrazione.


Il Cinema aggiuntivo. Il film della realtà

condotto dall’ex presidente di Rai Cinema Franco Scaglia

Data: 13 dicembre 2014
Orario: dalle 16.00 alle 18.30
Costo iscrizione: gratuito

FrancoScaglia

La definizione “film della realtà” non è mia ma di Alberto Barbera. E spiega bene, con una sintesi davvero felice, l’evoluzione del documentario e la sua nuova vita. Alla quale Rai Cinema ha dato un determinante contributo. Negli anni della mia presidenza, tra le altre deleghe operative, mi fu data dal C.d.A. quella dei documentari. E la prima domanda che mi feci, fu come rinnovare un “genere” glorioso che, dal dopoguerra in poi, aveva narrato evoluzione e mutamenti di un Paese che doveva ricostruirsi nell’anima e nelle strutture. La progressiva scomparsa dei documentari dalle sale cinematografiche, e in alternativa la nascita e l’affermazione del reportage televisivo, aveva collocato il documentario stesso in una posizione oscura e nascosta, mettiamola così. Mi resi conto che c’erano autori che, tra mille difficoltà, il più delle volte economiche, stavano lavorando al rinnovamento del “genere” interpretando la realtà con linguaggio cinematografico rinunciando volontariamente ai modelli della fiction: qualche nome? Da Pietro Marcello ai fratelli Taviani, da Gianfranco Rosi ad Alberto Fasulo a Elisabetta Sgarbi. Con opere pluripremiate come “Sacro GRA”, “Cesare deve morire”, “Tir”, “Il pesce siluro è innocente”. Oggi, con i successi al Festival internazionale del cinema di Berlino, alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, al Festival Internazionale del Film di Roma, al Torino Film Festival possiamo dire che “i film della realtà” rappresentano un “genere” che possiede dignità culturale e ha ottenuto il rispetto del pubblico e della critica.

Franco Scaglia, giornalista, scrittore e sceneggiatore di documentari, partendo dai modelli classici del cinema, parlerà dell’evoluzione di un genere, il documentario, e di alcune eccellenti esecuzioni di questo innovativa espressione cinematografica.


Al termine dei workshop sarà rilasciato un Attestato di partecipazione.

Tutti i workshop si terranno nella Saletta della Cultura del Centro fieristico di Campi Salentina

Promosso da:


Organizzato da:




In collaborazione con:


Partners:


Con il patrocinio di:


Copyright © 2014 Contemporary Art Addiction · info@eiff.it